Assunzione di liquidi

Trinken

Situazioni con aumentato fabbisogno di liquidi

Nelle circostanze sotto riportate il fabbisogno d’acqua aumenta in misura anche notevole, e bere più dei 2 litri d’acqua giornalieri solitamente consigliati è indispensabile.

  • In caso di notevole sforzo fisico
  • In caso di sudorazione eccezionale
  • Quando fa molto caldo; inoltre se l’aria degli ambienti è molto secca è necessario bere ancora di più!
  • Quando fa molto freddo, inoltre se c’è vento è necessario bere ancora di più!
  • In caso di sforzo mentale
  • In caso di stress
  • In presenza di febbre
  • In caso di assunzione di farmaci
  • In caso di diabete
  • In caso di alimentazione ricca di sale
  • In presenza di disturbi alla vescica e ai reni
  • In caso di stitichezza
  • In caso di diarrea o vomito
  • In caso di ustioni
  • Ad altitudini elevate
  • In ambienti chiusi climatizzati
  • Dopo pasti abbondanti, in particolare se a base di carne o di formaggi, ricchi di proteine
  • Donne incinte o in allattamento
  • Durante la dieta o il digiuno
  • Durante l’esposizione al sole o successivamente

Conseguenze della mancanza di liquidi

Se l’organismo perde solo da 1 a 2 percento di peso sotto forma di acqua (= disidratazione), alcune funzioni corporee iniziano già a funzionare meno bene, e contemporaneamente si manifestano sintomi spesso non riconducibili a una carenza di acqua. La carenza di acqua è dannosa per la salute. L’acqua è la principale componente del sangue, quindi se beviamo poco il sangue non è in grado di circolare correttamente. L’intero organismo riceve così le sostanze vitali in misura minore.

Alcune conseguenze della carenza di liquidi

  • Bocca secca e sete*
  • Fame (talora non manca il cibo, ma solo l’acqua)
  • Stanchezza
  • Cefalea
  • Vertigini
  • Problemi alla circolazione
  • Mancanza di concentrazione
  • Distrazione
  • Irritabilità
  • Problemi di memoria
  • Calo delle capacità mentali
  • Calo delle prestazioni fisiche
  • Debolezza dei muscoli, persino crampi
  • Stitichezza (in caso prolungato di ridotto apporto di liquidi)
  • Problemi digestivi
  • Urine color giallo scuro
  • Mucose secche, fatto che aumenta il rischio di patologie virali e batteriche
  • Inoltre elevato rischio di contrarre calcoli renali e infezioni delle vie urinarie

*Contrariamente alla fame, che si manifesta subito con un grave calo dell’energia, la sete è un segnale di allarme indicante che all’organismo manca acqua, tanto che si potrebbe dire che è quasi troppo tardi per correre ai ripari integrando liquidi. Sarebbe dunque opportuno bere già prima che la sensazione di sete si manifesti!

Si tratta di un aspetto importante specialmente per le persone anziane, poiché il senso di sete con il passare degli anni cala, e dunque gli individui bevono sistematicamente meno, ricorrendo all’acqua solo quando avvertono la sete. Molte persone nemmeno notano di bere troppo poco, inoltre spesso hanno un’idea sbagliata del loro fabbisogno d’acqua, oppure dimenticano completamente di bere. In tali casi le conseguenze per il benessere possono essere gravi.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra